Linoci, melograno 100% made in Sud

L’azienda pugliese produce impianti chiavi in mano e commercializza frutti per una filiera certificata e di qualità. Intervsta al fondatore Giacomo Linoci

Rossa, rotonda, dalla buccia coriacea e con all’interno semi carnosi e succosi dal sapore agrodolce: è il melograno, antichissimo simbolo di prosperità e fertilità. Nella Bibbia è uno dei sette frutti prodotti della Terra Promessa, e anche nel Corano viene citato come uno degli alberi che prosperavano nel paradiso e inserito tra le cose buone che Dio ha dato agli uomini.

Il melograno è al centro del progetto di Giacomo Linoci, trentenne di Grottaglie (Ta), che dopo gli studi in Tecnologie e biotecnologie degli alimenti presso l’Università di Perugia ha deciso di ritornare in Puglia e di occuparsi, in particolar modo, della valorizzazione, promozione, produzione e commercializzazione di questo frutto. Ha così costituito l’azienda Linoci “Melograno Made In Italy”, per creare una filiera di qualità tra tradizione ed innovazione. AgroNotizie l’ha intervistato e gli ha chiesto di raccontarci la sua ‘pomegranate experience’.

“Facciamo melograno a 360° – spiega Giacomo Linoci -: dalla produzione delle piante alla fornitura del know how, dalla realizzazione dell’impianto alla commercializzazione del prodotto. I nostri mercati di riferimento sono la Gdo, i mercati all’ingrosso e le consegne dirette”.

Tutta l’attività viene sviluppata direttamente dall’azienda Linoci o col supporto di partner strategici, utili per creare una filiera di valore che coinvolge le migliori esperienze del melograno in Italia.
“Il progetto “Melograno made in Italy” – continua Linoci – consiste in un percorso di aggregazione leggera e consapevole, senza sovrastrutture costose per l’intera filiera. Per quanto riguarda l’aspetto vivaistico e agronomico abbiamo deciso di farci supportare da un vivaio specializzato, che fornisce ai nostri produttori piante certificate e di qualità”.

Questo crescente amore del produttore è legato anche alla necessità di diversificare la produzione e trovare un’alternativa remunerativa rispetto alle colture tradizionali.
“A mio parere non esiste un’unica alternativa, ma una serie di possibilità: e il melograno è una di queste. Però vorrei che fosse chiaro un concetto: di melagrane ne vengono prodotte in tutto il mondo e per fare reddito bisogna
farsi affiancare da un partner specializzato, come la nostra azienda, e produrre frutti di qualità.
Ma perchè produrlo in Italia? Perchè i nostri terreni del Sud hanno le caratteristiche pedo-climatiche adatte per produrre frutti esteticamente bellissimi e dall’ottimo profilo organolettico. E non dimentichiamo che i costi di produzione non sono elevati. Le varietà che abbiamo scelto sono Wonderful e Acco. Disponiamo anche di varietà più tradizionali come Dente di Cavallo e Mollar de Eche”.

Positivo anche l’aspetto dei consumi, visto che il melograno piace sempre di più: “Riporta subito ai ricordi dell’infanzia, e questo facilita l’apprezzamento da parte del consumatore. Inoltre più passa il tempo e più questo frutto si trova con facilità nei punti vendita. Lo si trova ormai in molti bar, supermercati, un po’ ovunque. E i suoi benefici per la salute smuovono anche le coscienze più restie”.

Ma cosa serve per coltivarlo? “C’è bisogno di un terreno soleggiato – spiegaLinoci -, asciutto, ben drenato. E poi tanta voglia di fare delle melagrane belle e buone. La mia ostinazione verso l’estetica di questo frutto non è casuale: le melagrane prima che per i suoi benefici sulla salute si vendono perché sono belle. Sono frutti particolari, che racchiudono al loro interno una sorpresa: quegli arilli rosso rubino di cui i bambini vanno matti. Mi stupisco quanto i bambini gioiscano al suo sapore agro-dolce”.

In conclusione Linoci definisce gli obiettivi prossimi futuri dell’azienda e del suo progetto: “Vogliamo migliorarci sempre di più, in termini di qualità di prodotto e di servizio offerto a tutti i nostri clienti: grossisti, dettaglianti e consumatori. Tra le novità ci sarà l’e-commerce: stiamo infatti preparandoci per la vendita diretta online, portando melagrane in tutta Italia nel giro di 48 ore. Inoltre svilupperemo un’attività di comunicazione e promozione adeguata, a supporto di questo importante lavoro”.

http://agronotizie.imagelinenetwork.com/vivaismo-e-sementi/2015/12/29/linoci-melograno-100-made-in-sud/46957

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *